Le intelligenze artificiali all’università: il caso Russel Group

Sembrerebbe essere finito il tempo delle paranoie e dei divieti: si comincia, finalmente, ad ammettere che le intelligenze artificiali generative possono essere utilizzate nell’insegnamento e nell’apprendimento. Il Russel Group (24 università del Regno Unito, fra cui Oxford e Cambridge) fa da apripista. Questi i cinque principi fondamentali proposti dalle università che fanno parte el Russel Group:

  • le università sosterranno gli studenti e il personale affinché acquisiscano competenze nell’IA
  • il personale dovrà essere preparato per aiutare gli studenti a utilizzare in modo efficace e appropriato gli strumenti di IA generativa durante il loro percorso di apprendimento
  • le università adatteranno l’insegnamento e la valutazione per incorporare l’uso etico dell’IA generativa e favorire un accesso equo a questi strumenti
  • le università garantiranno il mantenimento di integrità e rigore accademico
  • le università collaboreranno per condividere buone pratiche man mano che la tecnologia e la sua applicazione nell’istruzione si evolvono

La policy integrale si può leggere cliccando qui.

Alberto Puliafito
Alberto Puliafito
un anno fa

News Flow

Ultimo aggiornamento 13 giorni fa
Leggi tutte le News Flow
Slow News, via email
Lasciaci il tuo indirizzo e ricevi gratuitamente solo le parti di Slow News che ti interessano: