Sostienici

Dal 2014 Slow News si batte affinché in Italia si diffonda una cultura dell’informazione buona, pulita e giusta.

 

Diventa un mattoncino della rivoluzione dello slow journalism.

Scegli il tuo piano e ricevi a casa il tuo Slow News Pack 2022/23!

 

 

5 pacchetti per te: scegli tu come sostenerci!

Taglia Extra Small

24€ all’anno

  •  Una mail di ringraziamento personale, scritta da Slow News solo per te.
  •  Un codice per vedere gratis il nostro documentario
  • Un mese di MUBI offerto da noi!

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Taglia Small

36€ all’anno

  •  L’esclusiva tote bag di Slow News
  •  Un set di adesivi
  • La tessera annuale di Slow News, illustrata da Elena Triolo
  • Il primo mattoncino di Slow News edizione 2022 firmato Maicol&Mirco da collezionare
  • Un biglietto omaggio per vedere dove vuoi il nostro documentario

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Taglia Medium

60€ all’anno

  •  Una copia di Esperanza di Andrea Spinelli Barrile
  •  Un mese gratis di MUBI offerto da Slow News
  • Tutti i contenuti del pacchetto “Small”

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Taglia Large

60€ all’anno

  • L’imperdibile numero 1 della Revue Dessinée Italia
  • Una copia di Esperanza di Andrea Spinelli Barrile
  • Un mese gratis di MUBI offerto da Slow News
  • Tutti i contenuti del pacchetto “Small”

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Taglia Extra-Large

99€ all’anno

  • Una copia dell’introvabile Raccontare tutto (ma proprio tutto) con gli scarabocchi di Maicol & Mirco
  • Una copia di Entangled, il primo fumetto di Slow News, di Fulvio Nebbia e Cleo Bissong
  • Uno dei meravigliosi Bookblock di Eris Edizioni
  • L’imperdibile numero 1 della Revue Dessinée Italia
  • Una copia di Esperanza di Andrea Spinelli Barrile
  • Un mese gratis di MUBI offerto da Slow News
  • Tutti i contenuti del pacchetto “Small”

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Perché sostenerci?

Slow News. Il primo progetto italiano di slow journalism.

Facciamo buona informazione

Raccontiamo storie e dinamiche che non invecchiano e che ci riguardano da vicino, in modo indipendente e senza pressioni né pubblicità.

Diffondiamo buone pratiche

Dialoghiamo alla pari con chi ci legge e lavoriamo insieme a loro per capire come migliorare la vita di tutt* in un mondo invaso dai contenuti e dalle notizie.

Paghiamo ogni persona che lavora per noi, equamente e puntualmente.

Condividiamo buoni strumenti

Traduciamo e diffondiamo strumenti e tecniche per difendersi dalla disinformazione, ma anche per costruire progetti indipendenti basati sulla sostegno della comunità.

Crediamo che la cultura della buona informazione e gli strumenti per farla non debbano essere soltanto per chi se lo può permettere.

Per questo tutto ciò che facciamo è disponibile gratuitamente per chiunque.

Grazie a te.